Testata_

Vela e Windsurf

Sui 297 laghi del Trentino, situati ad altitudini che vanno dai 96 m di quota del Lago di Garda ai 3mila metri e più, la navigazione a motore è vietata da una legge della Provincia Autonoma di Trento.

E così gli amanti della navigazione a vela, del windsurf o delle lunghe nuotate ne sono i padroni.

Gli agili scafi e le tavole variopinte sfrecciano solamente su una decina di questi laghi, mentre quelli ad altitudini più elevate, d’origine glaciale, sono parte integrante di un paesaggio ammirato da migliaia di escursionisti e alpinisti.

Scuole e centri per imparare a governare una barca a vela o la tavola da surf sono attivi sui laghi di Garda e Ledro, di Lévico e Caldonazzo, di Serraia a Baselga di Piné e di Molveno.

Oltre alla possibilità di frequentare corsi (con vario livello d’impegno e qualificazione), sono garantiti i servizi tecnici come il noleggio e la riparazione di imbarcazioni e dell’attrezzatura.